ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Quattro nuovi Istituti Tecnici Superiori nascono in Abruzzo

AGROALIMENTARE, ENERGIE ALTERNATIVE, MECCANICA E MODA

Istituiti 4 I.T.S., uno per provincia, finanziati con fondi nazionali e con risorse regionali individuate nel Fondo Sociale Europeo per un ammontare complessivo di circa 4,5 milioni di euro. Fortemente sostenuti dal Governo nazionale, gli ITS sono un nuovo strumento formativo che realizza percorsi di durata biennale per far conseguire a giovani e adulti un diploma di specializzazione tecnica superiore riferito alle aree tecnologiche considerate prioritarie dagli indirizzi nazionali di programmazione economica e individuate a livello regionale attraverso l'interconnessione fra la programmazione formativa e le esigenze dei poli tecnico-professionali. Dopo quello di Chieti, riferito all'area tecnologica del sistema meccanica, sono stati approvati l'ITS di Pescara, riferito al sistema moda, quello di Teramo riferito al sistema agroalimentare e quello dell'Aquila alle energie alternative.

 

Linee guida per i tirocini e Testo Unico del Welfare

APPROVATE LE NORME PER AVVICINARE GIOVANI DI TALENTO A CONCRETE OPPORTUNITA' DI LAVORO

Approvate le linee guida di attuazione per l'introduzione della disciplina dei tirocini extracurricolari con l'obiettivo di favorire il rapporto tra le persone in cerca di occupazione e le imprese e di dare una chance concreta ai giovani abruzzesi per entrare nel mondo del lavoro. La Regione ha riportato sotto un'unica disciplina regionale la normativa sui tirocini, superando le difformità dovute alle diverse scelte attuate dalle Province. Tra le novità più rilevanti: il rimborso spese unico, regionale e mensile, attestato a 600 euro e la redazione del Testo Unico del Welfare Regionale, atteso da 17 anni, portato all'attenzione del Consiglio Regionale dopo un ampio e positivo dibattito con tutte le forze sociali.

 

Nuovo sistema di accreditamento per gli Enti di Formazione

PER UN SISTEMA DI QUALITA' AL SERVIZIO DELLE IMPRESE

La riforma del sistema di accreditamento degli enti di formazione (ovvero le regole che consentono agli enti, tra l'altro, di esercitare e ricevere i finanziamenti regionali) segna una tappa rilevante nel percorso riformatore della Giunta, basato sui principi della qualità, del merito e della semplificazione. Grazie al nuovo sistema, sarà sperimentato un metodo di valutazione a punti, una sorta di rating della qualità dell'ente, attraverso controlli più serrati. Ogni anno, infatti, il 20% degli enti sarà sottoposto a verifica regionale, consentendo così un controllo a tappeto ogni 4/5 anni di tutti gli enti accreditati. La riforma vuole consentire al settore della formazione di essere meno autoreferenziale e sempre più reale strumento al servizio delle imprese.

 

Dimensionamento scolastico e nuova offerta formativa

POTENZIATA L'OFFERTA FORMATIVA E RISPARMIATI 16 MLN DI EURO PER I CONTRIBUENTI

Con gli interventi sul dimensionamento scolastico , con i quali si è adeguata la rete scolastica alla normativa nazionale, negli ultimi 4 anni sono state cancellate 80 Presidenze, senza causare alcun disagio ad alunni e famiglie. E' possibile stimare un risparmio di circa 16 milioni di euro l'anno per i contribuenti e per la prima volta, è stata potenziata l'offerta di istruzione con riferimento al II° ciclo.

 

Nuovi progetti speciali per il mondo della scuola

8,65 MLN DI EURO PER AMPLIARE L'OFFERTA FORMATIVA 

Con 8,65 milioni di euro del Fondo Sociale Europeo 2007/13 previsti dal Piano Operativo 2009/10/11, sono state finanziate molte scuole abruzzesi per un totale di 186 progetti riguardanti 4 ambiti applicativi concernenti il mondo scolastico. Nello specifico, i progetti hanno perseguito l’obiettivo di garantire agli studenti abruzzesi gli strumenti adeguati per fronteggiare, da un lato, il preoccupante fenomeno dell'abbandono scolastico e, dell'altro, favorire l'avvio di progettualità nuove volte a rendere il sistema educativo e formativo regionale, capace di rafforzare e ampliare le competenze dei ragazzi.

 

Arriva il merito con i voucher

INTRODUZIONE DEI CRITERI DI MERITO PER L'ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE

Per la prima volta è stato previsto il criterio del merito per l’assegnazione dei voucher per la formazione universitaria e post-universitaria con i quali la Regione Abruzzo sostiene i percorsi di Alta Formazione degli studenti attraverso l'erogazione di risorse per la frequenza di corsi di studio universitari, specializzazioni, master ed altri interventi di elevata valenza professionalizzante. Oltre ai criteri che favoriscono gli appartenenti alle categorie svantaggiate, infatti, sono stati introdotti, per la prima volta in Regione, 4 criteri di merito per l'assegnazione dei voucher: 1) età (chi ha meno di 27 anni ha un punteggio premiale); 2) valutazione dell'ultimo titolo di studio; 3) conseguimento del diploma di laurea entro i tempi previsti dal percorso accademico; 4) votazione media degli esami sostenuti durante il percorso di laurea. E' stato fornito in tal modo un sostegno concreto a migliaia di giovani studenti: circa 900 con il primo bando, 807 con il secondo e 1.415 con il terzo, per un totale di 3.127 voucher assegnati nel triennio (2010-11-12)

 

Università, contributi per migliorare ricerca e alta formazione

14 MLN DI EURO ALLE UNIVERSITA' ABRUZZESI

Con oltre 14 milioni di euro la Regione Abruzzo dal 2010 sta sostenendo il sistema universitario abruzzese, e con l'ultimo stanziamento di ulteriori 2 milioni e mezzo di euro la Regione consentirà agli Atenei di indire bandi a beneficio di laureati, dottorandi e dottori di ricerca. Con i fondi saranno inoltre realizzati due portali internet, a valenza regionale: uno dedicato alla promozione e alle prospettive occupazionali dei giovani ricercatori e l’altro dedicato all'orientamento universitario.

 

Alta formazione e Laboratori del Gran Sasso

STANZIATI 6,5 MLN DI EURO PER I LABORATORI NAZIONALI DEL GRAN SASSO

Firmato con i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale Fisica Nucleare il Protocollo di Intesa per lo stanziamento di 1,4 milioni di euro che si vanno a sommare ai 4,6 milioni già erogati dal 2007. Le risorse del Piano Operativo 2012-2013 del Fondo Sociale Europeo 2007/13, finanzeranno il Progetto "Sistema Sapere e Crescita"La collaborazione tra INFN e Regione Abruzzo conferma l’impegno delle due Istituzioni nella crescita del capitale umano del territorio. Il Progetto in corso, “La Società della Conoscenza in Abruzzo”, finanziato con risorse del Piano Operativo 2009-2010-2011, ha finora attratto le candidature di oltre 200 giovani abruzzesi per 20 borse di studio e 4 assegni di ricercaIl Progetto Speciale Multiasse “Sistema Sapere e Crescita” intende continuare a contribuire significativamente alla crescita economica e sociale del territorio, potenziando l’accesso alla cultura scientifica attraverso una diffusione ancora più capillare dell’uso di nuove tecnologie. Le attività di Orientamento beneficeranno inoltre del qualificato contributo di un altro importante Ente pubblico di ricerca presente da molti anni in Abruzzo: l’Osservatorio di Astrofisica di Teramo dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Sono infatti previste attività congiunte e eventi e manifestazioni di sensibilizzazione ai temi della ricerca scientifica e tecnologica che avranno luogo presso la sede dell’Osservatorio a Teramo.

 

Erogati fondi europei per l'Osservatorio di Collurania

SALVATO DALL'ACCORPAMENTO L'OSSERVATORIO ABRUZZESE 

Evitato l'accorpamento tra l'Osservatorio astronomico di Collurania e quello di Monte Porzio Catone, in provincia di Roma, facendo rientrare l'osservatorio abruzzese nel più ampio protocollo d'intesa già in essere con i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, con lo stanziamento di 1.4 milioni di euro. Grazie a questa operazione l'Osservatorio continuerà a svolgere attività didattiche e divulgative anche al fine di avvicinare i giovani alla scienza. Allo stesso tempo potrà portare avanti un ambizioso progetto al quale sta partecipando lo SKA (Square Kilometer Array), per la costruzione del più grande telescopio del mondo. L’osservatorio, infine, metterà a disposizione una borsa di studio da affidare ad un giovane ricercatore abruzzese.

 

Progetto speciale “RESTAbruzzo”

ALTA CUCINA, ALTA FORMAZIONE

Finanziato nell’ambito PO FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo “Competitività regionale e Occupazione” Piano Operativo 2009-201, il progetto per formare professionisti di eccellenza nel settore enogastronomico e supportarne l’ingresso nel mercato del lavoro. I corsi prepareranno gli allievi a diventare professionisti della gastronomia legata al territorio regionale e ai suoi prodotti, addetti alla conoscenza delle materie prime, preparazione, trasformazione e cottura di alimenti in un’impresa di ristorazione di ogni livello, alla gestione della cucina in ogni suo aspetto. I giovani partecipanti sono stati selezionati tra i residenti della Regione Abruzzo, maggiorenni e diplomati, e/o qualificati a seguito di corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Abruzzo, laureati, disoccupati, inoccupati.

 

Progetto speciale “Restaurare in Abruzzo”

2 MLN DI EURO PER I PROFESSIONISTI DEL RESTAURO

Nato dall'esigenza di fornire un contributo alla ricostruzione de L'Aquila attraverso risorse reali e non limitate nel tempo, il progetto prevede il finanziamento, in ambito regionale, di due progetti formativi, entrambi da un milione di euro, finanziati col PO 2009/10/11 del FSE, di cui uno sulla provincia de L'Aquila e l'altro sulle tre restanti provincia abruzzesi, al fine di formare nuovi giovani professionisti del restauro e dare impulso alla nascita di nuove imprese specializzate in un nicchia di mercato che offre interessanti prospettive di crescita. Gli interventi ammessi a finanziamento riguardano tanti e diversi profili professionali del settore, tra i quali: tecnico dell'ispezione e manutenzione di edifici storici, architetto, urbanista e specialista del recupero e della conservazione del territorio, disegnatore, stuccatore, decoratore, pittore, laccatore e decoratore, falegname specializzato, artigiano delle lavorazioni artistiche del legno e di materiali similari. Sono destinatari degli interventi i soggetti in cerca di occupazione, disoccupati o inoccupati, residenti in Abruzzo e in possesso del titolo di studio richiesto per profilo professionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti

Segreteria
Via Vittorio Veneto n. 27
64100 Teramo
tel. e fax 0861241308

 

Seguimi su: youtube face twitter
 
 
 
Sei qui: Home ASSESSORE Istruzione e Formazione